COLLEZIONI PARIGINE POST COVID 19 | GOOD IN ITALY WEBTV - GOOD IN ITALY

PRESIDENTE ON. SANDRA CIOFFI
IN COLLABORAZIONE CON ITA | ITALIAN TALENT ASSOCIATION
Direttore Stefania Giacomini
Project Web Manager    Raffaella Giuliani

GIORNALE REGISTRATO AL TRIBUNALE DI ROMA N. 197 DEL 2014
Fondatori Giacomini - Giuliani

Vai ai contenuti

COLLEZIONI PARIGINE POST COVID 19: SUCCESSO DI  FASHION FILM MA ANCHE ASSENZE DI FIRME PRESTIGIOSE di Stefania Giacomini
Date: 10/07/2020
ATTUALITA'

Le proposte di moda per l’ autunno - inverno 2020 /2021 a Parigi,  che ha contato 34 Maison, si è svolta on line con video e film , firmati da registi famosi  pieni di suggestione e poesia. Alcuni poco esplicativi, altri riusciti nel conciliare soggetto, storia da raccontare e presentazione dei capi.
Schiaparelli, con un cortometraggio online, ha  spiegato l’ispirazione del direttore creativo Daniel Roseberry. La sfilata vera e propria è rimandata a Los Angeles a dicembre 2020).
Per  Christian Dior, Maria Grazia Chiuri ha arruolato il regista Matteo Garrone per  far sognare la Couture, in attesa dello show Cruise fisico a Lecce, ma senza pubblico, il 22 luglio. Ralph&Russo,  ha svelato  le proprie creazioni in collaborazione con la modella-avatar Hauli;  Chanel, su Instagram, ha anticipato alcuni contenuti video backstage, girati in atelier, firmati da Loïc Prigent. Valentino, con il contributo del fotografo di moda londinese e cineasta Nick Knight, ha anticipato l’appuntamento dal vivo, previsto il 21 luglio a Roma.
Con il fashion film  di  Asia Argento e la partecipazione della  figlia Anna Lou  Castoldi, Antonio Grimaldi, invitato da alcuni anni dalla Fèderation dell'Haute Couture e de la Mode francese, ha presentato la sua collezione autunno inverno 2020/2021. Abiti dai tagli geometrici e lavorazioni preziose che piacciono molto alle principesse dei paesi arabi, ottime frequentatrici dell'atelier romano dello stilista. Il corto, intitolato Aelektra,( il dramma di Sofocle ed Euripide) racconta l’atroce matricidio della mitologia classica, ambientato nel Ninfeo del Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia a Roma. Il film  recita, a tinte noir,  tutto il  glamour degli abiti da sera di Antonio Grimaldi. Ventidue capi di grande maestria sartoriale. Il connubio Asia Argento e lo stilista è vincente  “ Perché è una donna di profonde passioni e indiscussa protagonista del cinema italiano e internazionale” spiega Antonio Grimaldi che, a suo avviso, è l’unica in grado di raccontare al meglio, con il suo carattere anticonformista e la sua elegante anima dark e rock, lo spirito della sua nuova collezione.
E ancora una volta Roma fa da sfondo magico del film dell'alta moda "Le Mhyte Dior" girato da Matteo Garrone. Nel corto ci sono elementi che mostrano la maestria artigianale dei laboratori Dior e l’ambientazione nel bosco di forte impatto romantico ed emotivo.
A PROMlSE, il titolo del video della collezione di Alta Moda di Maurizio Galante: rende omaggio a preziosi momenti di anticipazione che precedono un incontro o un evento speciale. Emozione ‘violet’ . Quasi tutta la collezione va dai toni sul viola, al blu ai colori freddi . Molto suggestivo il film di LiLiroze ma poco illustrativo. Forse è stato voluto per favorire l’aspetto artistico del corto.  
“Questo meraviglioso mondo esiste grazie a chi acquista e indossa certe creazioni", spiega il couturier romano Giovan Battista Valli. A loro, e ai suoi 22 anni di vita a Parigi, sono perciò dedicati i 18 look presentati via video di Joan Smalls , più tradizionale ma decisamente più  esplicativo: da un lato  immagini, raccolte dallo stilista, della Parigi che lo ha accolto da due decenni e dall’altro stupendi abiti di tulle dai volumi eccessivi in chiffon e con ricami quasi assenti, perché non tutti i tessuti sono stati disponibili con fornitori e laboratori chiusi,  causa  Covid19, sostiene lo  stilista,  che ha voluto fare un omaggio alle origini, nonostante questo periodo difficile.
Valli ammette, con  orgoglio, di non aver licenziato nessuno, in questi mesi, pur essendo una maison piccola. E questo non era scontato.
Più che ricami e cristalli è la costruzione degli abiti ciò che conta per Valli. Le silhouette sono imponenti, dai volumi esagerati però aerei. Insomma una collezione pensata, non per avere un ritorno economico, spiega lo stilista, ma per ringraziare le sue clienti, che continuano a comprare  creazioni esclusive e, dunque, grazie a loro, sostiene Valli,  continuano ad esistere eccellenze come  centinaia di sarti, artigiani, ricamatori.
La moda parigina, dunque, si racconta  con diverse modalità espressive per sopperire all’impossibilità di organizzare un tradizionale fashion show a causa dell’emergenza Covid-19 .

Tra gli assenti alla presentazione parigina
Fendi che si è concentrata su progetti online “in casa” relativi agli abiti di alta moda delle proprie passate collezioni; Giorgio Armani, che ha preferito rimandare in toto la sfilata Armani Privé a gennaio 2021, trasferendola a Milano. Mancano all’appello anche Balenciaga che sfilerà a gennaio 2021 e Givenchy.

GOOD IN ITALY © 2013  | PRIVACY POLICY  |   EMAIL GOODINITALY@GMAIL.COM
Cierredata srl - Servizi Web e audivisivi |  Sede Legale: Clivo di Cinna,221 – 00136 Roma Tel 06 35404492 Fax +39 1782201336 P.IVA 08838561002
GIORNALE REGISTRATO AL TRIBUNALE DI ROMA N. 197/2014 | Direttore responsabile: Stefania Giacomini
Torna ai contenuti