LA MODA ITALIANA SFIDA IL COVID E PRESENTA LE SUE COLLEZIONI A MILANO | GOOD IN ITALY WEBTV - GOOD IN ITALY

PRESIDENTE ON. SANDRA CIOFFI
IN COLLABORAZIONE CON ITA | ITALIAN TALENT ASSOCIATION
Direttore Stefania Giacomini
Project Web Manager    Raffaella Giuliani

GIORNALE REGISTRATO AL TRIBUNALE DI ROMA N. 197 DEL 2014
Fondatori Giacomini - Giuliani

Vai ai contenuti

LA MODA ITALIANA SFIDA IL COVID E PRESENTA LE SUE COLLEZIONI A MILANO di Stefania Giacomini
Date: 01/10/2020
ATTUALITA'

Ha ragione il presidente Sergio Mattarella quando dice che anche gli italiani amano la liberta, in risposta alle dichiarazioni di Boris Johnson, ma anche la serietà.  Milano Fashion Week 2021 è stata la conferma che il sistema della moda italiana non si è voluta fermare, neanche in tempi di covid. E ‘stata la la prima vera edizione phygital della manifestazione, ovvero 23 sfilate fisiche in alternanza a 41 show on line, 61 presentazioni e 22 eventi in totale 159 appuntamenti.
Si è potuta seguire, per la maggior parte anche in  via digitale in diretta dal 22 al 28 settembre 2020, l’edizione dedicata alle nuove collezioni Donna Primavera Estate 2021 e, per la prima volta, anche alle collezioni maschili generalmente in passerella a gennaio e a giugno..
"Questo è l’anno in cui i grandi Brand, stanno rispondendo in maniera esemplare alle necessità della nostra industria e delle persone. Abbiamo lavorato per presentare una Fashion Week che rispetti tutte le norme di sicurezza e sia in adempimento alle norme governative e alle ordinanze regionali. In questo momento stiamo cercando di dare un messaggio di grande positività con tanti appuntamenti sia fisici che digitali” sono le parole di Carlo Capasa presidente di Camera Nazionale della Moda.
Un'altro colpo da maestro per Giorgio Armani  la cui sfilata è stata trasmessa in televisione in versione integrale su La 7.Stile inconfondibile che fa sognare donne manager o super ricche, mature e giovani. Uno stile internazionale amato da moltissime donne nel mondo.
Lo stilista,  a maggio di quest'anno, aveva reso nota la sua volontà di ripensare ai calendari e alle modalità di presentazione delle collezioni prêt-à-porter donna e uomo Emporio Armani e Giorgio Armani e dell'alta moda Armani Privé. Sempre a causa della pandemia di Covid19 ha scelto di sfilare ancora a porte chiuse, pensando modi differenti  per raggiungere il grande pubblico e così è stato- oltre alla sfilata è stato presentato  Building Dialogues in digitale ovvero le collezioni Emporio Armani uomo e donna primavera estate 2021  con un video girato nel quartier generale di Via Bergognone.  
Tra i brand che hanno proposto la sfilata fisica - con tutte le precauzioni del caso – c’ e stata  ancora una volta Dolce & Gabbana che proprio a luglio era rientrato nel calendario ufficiale di CNMI dopo diversi anni di assenza.
E poi sfilate da vivo anche per  Alberta Ferretti, Etro, Fendi, Max Mara, Salvatore Ferragamo e Versace, Philosophy by Lorenzo Serafini.
Eccezionalmente a Milano - e con uno show co-ed donna e uomo, Valentino ha sfilato il 27 settembre 2020. “Parigi è la città che da sempre ha ospitato i nostri show e che rappresenta il DNA Valentino. La situazione attuale che stiamo vivendo ci ha forzato a prendere una decisione inusuale […] Milano è una nuova opportunità, un grande progetto che sto sviluppando con i miei team, sul concetto di identity”, ha detto Pierpaolo Piccioli, Direttore Creativo Valentino.
Tra quelli che invece hanno scelto la forma digitale spiccano Prada, con il debutto di Raf Simons alla co-direzione creativa insieme a Miuccia Prada e Missoni. Hanno arricchito il calendario  Laura Biagiotti che ha celebrato il 55 esimo anniversario con un video inedito.
Dopo le iniziative “China we are with you” e “Italia we are with you”, CNMI ha lanciato, in segno di solidarietà per la popolazione libanese, duramente colpita dall’esplosione avvenuta ai primi di agosto 2020, l’iniziativa “Spotlight on Lebanese Designers - CNMI in support of the new generation of Lebanese Talent”, che ha visto  protagonisti 7 designer libanesi (Azzi & Osta, Boyfriend the Brand, Emergency Room, Hussein Bazaza, L’Atelier Nawbar, Roni Helou.
Gli appuntamenti sono stati seguiti in tutta l'area urbana della capitale lombarda grazie a Urban Vision. Maxischermi posizionati in punti strategici della città, hanno diffuso i contenuti della Milano Fashion Week di settembre 2020.
Dal punto di vista stilistico il trend è quello di vestirsi in maniera sempre più in maniera pratica….a volte intimistica come l’ultima proposta di Silvia Venturini Fendi. Molte collezioni, super femminili, si sono ispirate alla natura come Chiara Boni ed Ermanno Scervino o alla nostra arte rinascimentale come Etro. Versace ha offerto uno spettacolo variopinto, soprattutto le collezioni da uomo. Dolce & Gabbana si è ispirato ai colori ed ai tessuti tradizionali della terra d’origine: la Sicilia.Da Simona Marziali si sono visti pantaloni super lunghi …. Nuova idea ma certamente poco pratica che può provocare rovinose cadute.

GOOD IN ITALY © 2013  | PRIVACY POLICY  |   EMAIL GOODINITALY@GMAIL.COM
Cierredata srl - Servizi Web e audivisivi |  Sede Legale: Clivo di Cinna,221 – 00136 Roma Tel 06 35404492 Fax +39 1782201336 P.IVA 08838561002
GIORNALE REGISTRATO AL TRIBUNALE DI ROMA N. 197/2014 | Direttore responsabile: Stefania Giacomini
Torna ai contenuti