RACCONTI IN VETRINA II | di MICHELA ZIO - GOOD IN ITALY

PRESIDENTE ON. SANDRA CIOFFI
IN COLLABORAZIONE CON ITA | ITALIAN TALENT ASSOCIATION
Direttore Stefania Giacomini
Project Web Manager    Raffaella Giuliani

GIORNALE REGISTRATO AL TRIBUNALE DI ROMA N. 197 DEL 2014
Fondatori Giacomini - Giuliani

Vai ai contenuti

HOME |  RACCONTI IN VETRINA II | di MICHELA ZIO                                                      |  ARCHIVIO    

____________________________________________________________________________________________________________________________
RACCONTI IN VETRINA II | di MICHELA ZIO
Date: 22/02/2014
LIBRI

____________________________________________________________________________________________________________________________

RACCONTI IN VETRINA II | di MICHELA ZIO


Un libro ‘Racconti in vetrina II’ per chi è curioso di capire cosa c’è dietro una boutique, quale realtà imprenditoriale. E’ il terzo testo sul tema di Michela Zio giornalista di Milano Finanza che proprio per il suo incarico da anni raccoglie interviste e avvicina i buyers di tutto il mondo con un occhio puntato all’aspetto commerciale.
“Una rassegna dei più curiosi multimarca italiani – racconta la giornalista - che rispecchiamo l’evoluzione dell’imprenditoria italiana che ha creato un impero “. Uno dei segreti del successo di queste realtà è la conduzione familiare. “Creare e gestire un multimarca – aggiunge Michela Zio – è un vero e 

proprio mestiere che si e inventato dal nulla, molto faticoso (viaggi in tutto il mondo per visionare e scegliere le collezioni) e che si sottopone a logiche feroci del mercato”. E come si sopravvive in questi tempi di crisi? “Ora si punta- precisa Michela Zio - sugli accessori e mescolando capi dai prezzi più competitivi con quelli della griffe internazionale e infine creando piccole collezioni con le proprie ‘label’ (etichette).

Nel libro anche storie particolari di imprenditori come ‘ Le fate ignoranti ‘ di Roma o ‘Coltorti’ delle Marche nata vendendo gomitoli di lana e scarpe di cartone per i morti da qualche anno sbarcata a Miami.
Il segreto del successo è anche il gusto italiano dell’arredamento dei punti vendita, preso ad esempio dall’estero- i cinesi ora vogliono imparare dal ‘know how’ nostrano, il primo, in senso assoluto, anche in questo campo nel mondo. Gli Stati Uniti eccellono per i ‘ department store’, noi italiani per ‘la boutique’.

LASCIATE UN COMMENTO


GOOD IN ITALY © 2013  | PRIVACY POLICY  |   EMAIL GOODINITALY@GMAIL.COM
Cierredata srl - Servizi Web e audivisivi |  Sede Legale: Clivo di Cinna,221 – 00136 Roma Tel 06 35404492 Fax +39 1782201336 P.IVA 08838561002
GIORNALE REGISTRATO AL TRIBUNALE DI ROMA N. 197/2014 | Direttore responsabile: Stefania Giacomini
Torna ai contenuti